Riviera del Conero Riviera del Conero Riviera del Conero Riviera del Conero Riviera del Conero Riviera del Conero Riviera del Conero Riviera del Conero Riviera del Conero

Ancona

Capoluogo di regione, Ancona, posta sul promontorio del Monte Conero

Ancona capoluogo della Marche

Capoluogo di regione, posta sul promontorio del Monte Conero, si affaccia direttamente sul mare. Fondata dai Greci, la città si sviluppò notevolmente quando l’Imperatore Adriano ampliò il piccolo porto, da sempre d’importanza strategica per i traffici adriatici.

Affacciata sul mare Adriatico, in cui sorge tutt’ora uno dei maggiori porti italiani, Ancona è una città d’arte con un centro storico ricco di monumenti e con una storia millenaria, è uno dei principali centri economici della regione, oltre che suo principale centro urbano per dimensioni e popolazione.

Divisa in due parti, il centro storico sul Monte Guasco e la parte moderna sulla costa, Ancona è una città ricca di fascino.
Tra i principali monumenti della città, la Cattedrale di San Ciriaco, con la facciata in marmo bianco e rosa, che domina la città dall’alto del colle Guasco, dove sorgeva l’acropoli della città e dove sono ancora visibili alcuni resti.

Da visitare, il Museo Archeologico Nazionale delle Marche, dove sono custoditi reperti dell’età del ferro e delle civiltà che hanno abitato la costa adriatica, la Chiesa di S. Maria della Piazza, di origine romanica (XI secolo), l’Arco Traiano, costruito nel 115 da Apollodoro da Damasco e la Mole Vanvitelliana, edificio militare progettato dal Vanvitelli nel XVIII secolo. Splendido esempio dell’impronta classica è l’Anfiteatro romano (I secolo d.C.), con annessi spazi termali da i quali affiorano splendidi mosaici con epigrafe.

Gran parte del territorio anconetano rientra all’interno del Parco regionale del Conero, caratterizzato da ampi boschi sempreverdi di macchia mediterranea, da scogliere a picco sul mare, da spiagge raggiungibili solo a nuoto, da una campagna ancora incontaminato e ricca di prodotti tipici, come la lavanda, il miele, l’olio, i legumi. Tra le località del parco all’interno del Parco va citata almeno Portonovo, meta suggestiva e frequentatissima da anconetani e turisti, con i suoi boschi a ridosso delle spiagge e con i suoi antichi monumenti.

Vota e scrivi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *