PopUp! Festival 2020

PopUp Festival è una produzione MAC Manifestazioni Artistiche Contemporanee

PopUp!Festival 2020 veste di contemporaneo la città di Osimo.

Il borgo marchigiano si trasforma in galleria di arte urbana, grazie alle installazioni artistiche di Agostino Iacurci, Broken Fingaz, Giorgio Bartocci, Allegra Corbo,Twoone e alla Street Gallery esposta nel centro città. In contemporanea la mostra di Keith Haring a Palazzo Campana, fino al 10 gennaio 2021.

OSIMOOsimo città dell’arte urbana con PopUp! Festival 2020.
Lo splendido borgo delle Marche diventa una galleria a cielo aperto, con nuove opere murali e installazioni temporanee e permanenti create da artisti italiani e internazionali. Il Festival di arte contemporanea nello spazio urbano è realizzato con la direzione artistica di PopUp Studio, con il sostegno del Comune di Osimo e il cofinanziamento della Regione Marche. Un programma d’eccezione, con gli artisti di fama internazionale Agostino Iacurci, Giorgio Bartocci, Allegra Corbo, Twoone, chiamati a creare opere site-specific in spazi pubblici di Osimo, città incastonata fra il mare del Conero e l’entroterra collinare. Mentre il collettivo Broken Fingaz e trenta artisti italiani contemporanei sono coinvolti in installazioni temporanee nel cuore del bellissimo centro storico.

Sono tanti gli interventi che già i visitatori possono scoprire. Come “Self protection. Architettura liquida nr 10”, opera di Giorgio Bartocci, monumentale dipinto sulle pareti di un capannone industriale nitidamente visibile sulla S.S.16 (uscita A14 Ancona Sud). In centro srtorico, c’è la Street Gallery esposta nelle bacheche in ferro battuto di corso Mazzini e sotto il loggiato del Comune, messe a disposizione dalle associazioni cittadine: qui trenta artisti italiani contemporanei espongono le loro visioni maturate durante il lock-down. C’è l’ipnotica gigantografia del collettivo israeliano Broken Fingaz, installata in piazza San Giuseppe da Copertino. I nuovi interventi si vanno a unire al gigantesco dipinto “New dawn/ New day/ New life” realizzato nel 2019, sempre con la direzione artistica di PopUp Studio, dall’artista giapponese Twoone sulle pareti interne del Mercato delle Erbe. “La prima molecola” di Allegra Corbo è invece un’opera community specific realizzata nella sala ricreativa della casa di riposo Fondazione Padre Bambozzi. In arrivo anche le attese creazioni di Agostino Iacurci. Osimo si riconferma fucina di arte contemporanea, accogliendo le avanguardie artistiche in luoghi non convenzionali.

Sempre in città è in corso, in contemporanea a PopUp! Festival, la mostra su Keith Haring “Made in New York”, organizzata dal Comune di Osimo negli spazi espositivi di Palazzo Campana, fino al 10 gennaio 2021.

PopUp! Festival dal 2008 ha realizzato oltre 50 opere d’arte in tutta la regione Marche. A questo link http://popupfestival.it/mappa/ la mappatura completa delle opere, con itinerari in bici, in auto e a piedi, adatti a tutti!

Info: www.popupfestival.it | www.popup-studio.it

Rate and write a review

Your email address will not be published. Required fields are marked *